Selected deals

Orrick e L&B Partners nell’acquisizione di Obton del portafoglio di E2E

22 december 2020

Orrick ha assistito Obton nell’acquisizione da E2E, assistita da L&B Partners Avvocati Associati, di 43 impianti fotovoltaici in esercizio per un totale di 32,5 MW. L’operazione, tra le maggiori concluse nel mercato secondario quest’anno, ha visto coinvolte diverse sinergie, rafforzando gli investimenti di Obton in Italia. Per E2E l’operazione, che ha interessato circa un terzo del portafogli attualmente di titolarità del gruppo, è stata funzionale a liberare risorse a servizio del piano di sviluppo del medesimo, che prevede ulteriori acquisizioni per raggiungere una size complessiva del portafogli di almeno 200 MW. Il deal ha previsto una tripla scissione finalizzata a isolare il portafoglio oggetto di vendita nel veicolo E8E mentre il cambio di controllo del portafoglio di impianti ha reso necessarie anche modifiche al contratto di finanziamento per 100 milioni di euro in essere tra E8E, e le banche finanziatrici, Banco BPM e Intesa Sanpaolo, che sono state assistite da Dla Piper.

Orrick ha assistito Obton con un team guidato dal partner Carlo Montella , global Deputy Business Unit Leader della practice Energy and Infrastructure, coadiuvato per i profili M&A, contratti di progetto e banking dalla managing associate Simonetta Formentini e dalla partner Francesca Isgrò insieme agli associate Milvio Delfini ed Edoardo Mencacci per gli aspetti di diritto amministrativo e Lorenzo Massaro per gli aspetti finance.

L&B Partners Avvocati Associati ha assistito E2E, gruppo che fa capo a Gianluca Lancellotti, nella strutturazione e nell’implementazione dell’operazione, compresa la tripla scissione che ha isolato il portafoglio, e nel corso di tutta la procedura di vendita competitiva. Il team, guidato dal partner Davide Pelloso e coordinato dal managing partner Michele di Terlizzi, era composto dal senior associate Giuseppe Candela, dall’associate Carlo Maria Tealdo e dal junior associate Dario Matrecano per i profili M&A, banking e contratti di progetto e dal partner Pina Lombardi, dai managing associate Vincenzo Telera e Alessandro Salzano, dall’associate Elena Cuppari e dalla junior associate Angela La Marra per la parte amministrativa.

Dla Piper ha assistito Banco BPM, nel ruolo di banca agente e banca finanziatrice, e Intesa Sanpaolo, in quello di banca finanziatrice, con un team coordinato dal partner Giampiero Priori e composto dall’avvocato Oreste Sarra e da Eleonora Curti in relazione alle richieste di deroga e modifica del contratto di finanziamento in essere e della connessa documentazione finanziaria riguardanti sia il perfezionamento della scissione sia il cambio di controllo.

Back